2016

2016

13 -17 dicembre Ravenna e Russi

Ravenna Festival Teatro Alighieri

Shakespeare Lascia pur che il mondo giri

Si riprende, in una versione più compiuta, lo spettacolo realizzato il 23 aprile a Milano in Palazzina Liberty con testi di Shakespeare scelti tradotti da Lorenzo Arruga e le musiche originali dei King's men, la compagnia di Shakespeare, orchestrate da Azio Corghi, qui con aggiunta di interpolazioni di Michele Fedrigotti. Ideazione e regia di Lorenzo Arruga.

Lo spettacolo arriva all’Alighieri martedì 13 dicembre

Martedì 6 dicembre alle 17.30 (Sala Corelli del Teatro Alighieri, ingresso libero) l’appuntamento di apertura di “Prima dell’opera” – il ciclo di incontri organizzato in collaborazione con la Società Dante Alighieri – sarà dedicato alla presentazione di “Lascia pur che il mondo giri”, relatore il noto critico musicale e musicologo Lorenzo Arruga, in questo caso anche nei panni di autore dello spettacolo. In oltre 40 anni di attività sui giornali nazionali, pubblicazioni, invenzioni con testi e musiche, spettacoli, cicli radiofonici e televisivi, la voce di Arruga si è sempre distinta per passione, ironia e capacità di coinvolgere il pubblico.

Doti che contribuiranno a rendere la dedica di “Lascia pur che il mondo giri” a Shakespeare, a 400 anni dalla morte, una sorprendente esperienza nel mondo sonoro delle canzoni e musiche di scena della compagnia The King’s Men, per la quale il Bardo scrisse e recitò. “Amiamo Shakespeare”, Arruga candidamente dichiara, “Niente da studiare, niente da spiegare. Ci prende lui, con le sue storie, i personaggi, le idee.”

L’appuntamento di “Prima dell’opera”, che precede l’arrivo in scena al Teatro Alighieri martedì 13 dicembre (ore 20.30), sarà un’occasione per riflettere su quel patrimonio di parole e musiche che lo spettacolo raduna, non in un’antologia ma in un’avventura che ha il ritmo di una ballata e si muove disinvolta di episodio in episodio, attraversando i grandi capolavori shakespeariani da MacbethRe Lear, da La bisbetica domataIl mercante di Venezia. Le canzoni sono state tradotte mantenendo la naturalezza dell’eloquio, con attenzione alla commistione di metrica e di prosa propria del linguaggio shakespeariano e con l’aggiunta o rivisitazione di alcuni brani, mentre le musiche saranno eseguite nella strumentazione, completata e riveduta, di Azio Corghi.

Info: 0544249244 – www.teatroalighieri.org

IMMAGINI Facebook Teatro Alighieri

PHOTOGALLERY

TRAILER

29 novembre Milano

Istituto omnicomprensivo via Corridoni

Corso Apprendista stregone

Nel pomeriggio di martedì 29 novembre inizia il Corso di direzione d'orchestra di ragazzi che Fedrigotti tiene per i docenti delle SMIM milanesi, con il primo incontro teorico/pratico. Il corso sarà  l'occasione di preparare il primo concerto della nuova Orchestra giovanile di Milano del 21 marzo 2017, giornata inaugurale del nuovo Festival Meetings Terzo Paradiso, organizzato in collaborazione dalla Rete SMIM di Milano e provincia e Milano Classica.

5 novembre Milano Palazzina Liberty

Incontro con Michelangelo Pistoletto

22 ottobre Milano Palazzina Liberty

Civica Orchestra di fiati

Make our garden grow

M. Fedrigotti torna a dirigere la Civica Orchestra di fiati di Milano con un programma dedicato all'America del '900. Musiche di G.Gershwin, C.Chaplin, L.Bernstein, J.Williams

15 ottobre Castiglione Olona Scuole medie

Concerto Ensemble Kairòs

Con un concerto dell'Ensemble Kairòs continuano le attività in collaborazione con l'istituto comprensivo Branda Castiglioni ed il suo preside Saverio Lomurno.

L'associazione è chiusa, ma lo spirito, l'intenzione creativa e di diffusione della musica ad ogni livello continua nel gruppo strumentale che ne conserva il nome, in questo caso rappresentato dal trio Lello Narcisi/ Leonardo Fedrigotti/ Michele Fedrigotti, in un concerto sul repertorio di sonate per flauto del barocco tedesco e italiano.

 

8 ottobre Milano

Istituto comprensivo di via Vivaio

Seminario di formazione per i docenti

In apertura delle attività del prossimo Festival Meetings 2017 Terzo Paradiso si realizza presso le scuole di via Vivaio un primo incontro sul Terzo Paradiso, con la presenza della ambasciatrice per Milano Manuela Gandini, di lavoro sulla progettazione delle attività laboratoriali.

L'occasione è importante per il lancio di una nuova riflessione sulla didattica ed il valore etico della musica e della formazione musicale. presenti quasi una cinquantina di docenti, si asupica che l'incontro sia fecondo, nell'attesa di un incontro il prossimo 5 novembre con Michelangelo Pistoletto.

 

3 Ottobre Biella Cittàdell'arte

Incontro con Michelangelo Pistoletto

 

In vista delle attibità del Festival Meetings 2017 Terzo Paradiso, e di un approfondimento della relazione tra l'ILO (International Labour Organization, ONU) e Michelangelo Pistoletto, grazie a Manuela Gandini, ambasciatrice del Terzo Paradiso, M. Fedrigotti e Maria Gabriella Lay (ILO) incontrano a Biella M. Pistoletto. Ciò vuol essere l'inizio di una serie di attività e promozione della musica come mezzo di trasformazione individuale e sociale, nello spirito di nuovo rinascimento del Terzo Paradiso.

2 ottobre Palazzina Liberty

Inaugurazione XXV Stagione Milano Classica

Inizia con la stagione da camera il nucleo di attività di Milano Classica per il 2016/17, XXVa Stagione, terza della direzione artistica di M. Fedrigotti.

10 settembre Milano Palazzina Liberty

Concerto Festival Meetings Corso orchestrale

 

Il palinsesto 2016/17 di Palazzina Liberty in Musica viene inaugurato, significativamente per l'importanza data da Milano Classica all'educazione musicale, dalla ripresa del Festival Meetings 2016 Bach to the future, con il concerto finale del corso d'orchestra organizzato dalla SMIM I.C. Quintino Di Vona e dai suoi responsabili Magdolna Szelendi e Stefano Montaldo con la partecipazione dell'Orchestra multietnica "Golfo mistico".

Il concerto è anche l'occasione di iniziare il progetto di costituzione di una nuova Orchestra giovanile di Milano, in vista del concerto iniziale del prossimo Festival Meetings 2017 Terzo Paradiso il 21 marzo prossimo.

Fedrigotti partecipa, oltre che come organizzatore del Festival come Milano Classica in collaborazione con la rete milanese delle SMIM e G. Onorato, dirigendo i ragazzi in una versione per archi, pianoforte e percussione della Pink Panther di H. Mancini.

6 settembre Milano Conferenza stampa

Palazzina Liberty in Musica

Ha luogo il 6 settembre in Palazzina Liberty la conferenza stampa della stagione 2016/17 del progetto del Comune di Milano Palazzina Liberty in Musica, presenti al tavolo dei relatori l'Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo Del Corno, il Direttore Settore Spettacolo del Comune di Milano dott.ssa Marina Messina, il Direttore del Conservatorio G. Verdi M° Alessandro Melchiorre,  e i direttori artistici delle tre principali realtà in residence in Palazzina, Mirko Cristiano Guadagnini Fondatore e Direttore artistico del Festival Liederiadi, Fabio Bonizzoni, Fondatore e Direttore artistico La Risonanza, e M. Fedrigotti Direttore artistico di Milano Classica.

 

Milano Classica continua la sua significativa e ricca partecipazione al progetto, e Fedrigotti ne illustra un po' la programmazione, fatta del nucleo orchestrale e da camera della stagione e, come negli anni scorsi, delle collaborazioni con importanti istituzioni sul territorio, quest'anno il Conservatorio G. Verdi, SIMC Novurgia, Divertimento Ensemble, Pianofriends, Clavicembalo verde, la Rete SMIM di Milano e provincia.

Suona anche, in un momento musicale, il primo Preludio e fuga dal I° vol del Wohltemperierte Klavier di J.S. Bach e il Notturno op. 27 n° 2 di F. Chopin, idealmente, come incontro tra natura e artificio e come duetto vocale, in relazione con la tematica, presente nella stagione soprattutto nel Festival Meetings e nella proposta ai ragazzi, del Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto.

 

23 agosto San Quirico d'Orcia

Festival Paesaggi musicali toscani

Quartetto Nous con M. Fedrigotti

Chopin Concerto in Fa m

Quartetto Nous
Tiziano Baviera
e Alberto Franchin, violini
Sara Dambruoso, viola
Tommaso Tesini, violoncello

con Michele Fedrigotti, pianoforte

Franz Schubert (1797-1828) Quartettsatz in do minore D.703

Claude Debussy (1862-1918) Quartetto in sol minore op.10

Fryderyk Chopin (1810-1849) Concerto per pianoforte n.2 in fa minore op.21 (trascrizione per pianoforte e quartetto d’archi)

24 luglio Pratovecchio

Festival Naturalmente Pianoforte

Alice in concerto voce e piano

Nel teatro di Pratovecchio, per il festival Naturalmente pianoforte, Alice e M. Fedrigotti ritrovano il loro repertorio che unisce brani dai progetti Mélodie passagére e Art et décoration, in un recital voce e piano.

In programma brani di E. Satie, G. Faurè, M. Ravel, R. Hahn, I. Gurney, C. Ives, tradizionale irlandese. Al termine bis con Il contatto (Alice anche al pianoforte) e Per Elisa.

8 luglio Milano Castello sforzesco

Civica orchestra di fiati

 

Per l'Estate sforzesca Fedrigotti dirige un concerto della Civica Orchestra di Fiati del Comune di Milano.

 

 

 

 

22 giugno Milano Piscine Caimi

Teatro Franco Parenti

 

Tranceparenti

Per la riapertura della piscina adiacente al Teatro Franco Parenti l'orchestra Milano Classica, diretta da M. Fedrigotti,  è coinvolta in un concerto inaugurale la sera del 22 giugno. Musiche di Lorenzo Senni orchestrate da Francesco Fantini.

 

 

12 giugno Palazzina Liberty

Giornata mondiale contro il lavoro minorile

Concerto speciale del Festival Meetings 2016

Bach to the future

A conclusione dei concerti primaverili del Festival meetings 2016, Milano Classica, in collaborazione con la rete delle SMIM di Milano e provincia, organizza un concerto speciale, con la partecipazione di numerose realtà didattiche dell'area milanese.

L'orchestra Milano Strings Academy diretta da M. Cagnetta, la Milano Klezmer Orchestra diretta da Alberto Serrapiglio, i ragazzi delle SMIM "A. Benedetti Michelangeli di Lacchiarella e della Scuola Rinascita-Livi impegnati in lavori di teatro musicale, e dell'I.C. Carlo Porta, molti giovani solisti del Conservatorio G. Verdi, violinisti e pianisti, il chitarrista Emanuele Addis, il coro Teen singers diretto da M. Sciuto, sono impegnati in una significativa testimonianza del valore della musica come formazione e come impegno di dignità personale e sociale, e come impegno civile nel contrasto al lavoro minorile.

La presenza di Maria Gabriella Lay, rappresentante dell'Organizzazione internazionale del Lavoro (ILO, ONU), e l'esposizione della tela "Monopoli: questo non è un gioco!", contributo dei ragazzi del Liceo Marconi, del Liceo Azuni e del Conservatorio Luigi Canepa di Sassari  sottolineano il messaggio centrale della Giornata, dedicata quest'anno alla richiesta di eliminazione dalla filiera produttiva delle multinazionali e del mondo imprenditoriale dello sfruttamento minorile.

M. Fedrigotti è coinvolto anche come pianista nell'esecuzione dell'adagio dal concerto di J.S. Bach BWV 1054 e nell'accompagnamento dei due giovanissimi violinisti Silvia Borghese e Luca Kaufmann.

29 maggio Palazzina Liberty

Omaggio a Luciano Chailly

 

 

Come ultimo concerto della stagione da camera 2015/2016 di Milano Classica Fedrigotti tiene un récital dedicato a musiche dello zio Luciano Chailly, in sostituzione di un omaggio più completo previsto con la partecipazione di Anahi Carfi al violino, poi indisposta, e Eugenio Della Chiara alla chitarra. Il concerto prevede un particolare interesse alla natura della scrittura e del pensiero pianistico di Chailly, nel suo essere espressione di una drammaturgia interiore legata al suo teatro ed a legami con la scrittura di F. Chopin, come già Fedrigotti ha proposto altre volte negli anni scorsi.

 

17 maggio Castiglione olona

I.C. Branda Castiglioni

Le attività "Dall'arte del fare al fare Arte" organizzate dalla Scuola media di Castiglione e dal suo preside S. Lomurno, che negli anni passati hanno spesso coinvolto la collaborazione dell'Associazione musicale Kairòs, continuano in una Settimana della musica, alla quale Fedrigotti partecipa con un concerto al pianoforte insieme a Lello Narcisi, al flauto, e Satoko Tsujimoto, al clarinetto, per gli studenti della scuola. Eseguite musiche di Mozart, Beethoven, Chopin, Bizet, Shostakovic, e brani da film: Moon river di Henry Mancini, il tema di Lara dal Dottor zivago, un tema da Nuovo cinema paradiso di Ennio Morricone.

15 maggio Palazzina Liberty

Serva padrona

 

Nell'ultimo concerto della stagione orchestrale di Milano Classica 201572016, Fedrigotti dirige dal cembalo Serva padrona di Pergolesi, ripresa dello spettacolo già realizzato a San Quirico nell'agosto del 2015.

14 maggio Cremona Palazzo Cittanova

Concerto per la Siria

In un concerto organizzato dall'ONG Onlus Vento di terra, dedicato alla Siria e in gemellaggio con Damasco, con la partecipazione in apertura anche del violinista siriano profugo Alaa Arshid e del M° Alberto Serrapiglio, M.F accompagna al pianoforte Moni Ovadia, in tre canzoni dedicate all'infanzia, di cui ha curato l'arrangiamento pianistico e orchestrale.  L'orchestra coinvolta, protagonista giovanile della serata, è la Milano Strings Academy, preparata da Michelangelo Cagnetta e da lui diretta nel repertorio classico e da film che completa la serata.

I brani: Shlof' mayn Kind, Dona Dona (già presenti nel concerto della stagione di Milano Classica del 25 gennaio 2015, con la collaborazione della stessa Milano Strings Academy) e Papirossen.

12 maggio Milano Tempio civico

Concerto Milano Classica

In un concerto organizzato dal dott. Marra in ricordo del fratello, M. F. è al cembalo nella realizzazione del continuo per le Stagioni di Vivaldi, con solista Enrico Casazza e l'orchestra da camera di Milano Classica, e per accompagnare Bist Du bei Mir di J.S. Bach, Lascia ch'io pianga di Haendel, Casta diva di bellini e l'Ave Maria di Gounod; è altresì all'organo nel Pie Jesu dal Requiem di Fauré

3 maggio Palazzina Liberty Milano

Festival Meetings 2016

Bach to the future

HarabaraBachabracadabra!

Nel 3° concerto del festival Meetings 2016, un nutrito gruppo strumentale della SMIM Manara Morosini, guidato da Sabrina Allera, esegue HarabaraBachabdracadabra, un brano giocoso e festoso di Fedrigotti che unisce frammenti del corale di Bach Nun lieget alles unter dir a elementi originali.

23 aprile Palazzina Liberty Milano

Shakespeare!

Lascia pur che il mondo giri

 

Va in scena, in prima esecuzione assoluta nella sua forma teatrale, nel quattrocentenario della morte e compleanno di Shakespeare, Lascia pur che il mondo giri, lavoro che unisce letture di testi da sue opere, scelti e tradotti da Lorenzo Arruga, all'esecuzione di musiche originali della sua compagnia, orchestrate da Azio Corghi e in una piccola parte da M. F.

Immagini dalle prove

7 marzo Milano Unione femminile

Concerto a 4 mani M.Fedrigotti-C. Gevi

In programma

E. Grieg Suite da Peer Gynt, A. Dvorak Danze slave e J. Brahms danze ungheresi

1 febbraio Milano Palazzina Liberty

Conferenza stampa

Palazzina Liberty in Musica

Il 1 febbraio ale ore 12 ha luogo in Palazzina Liberty la conferenza stampa relativa al progetto Palazzina Liberty in Musica, in cui l'assessore alla cultura Filippo Del Corno illustra il suo progetto; presenti con lui la dott.ssa Messina, direttore del Settore Spettacolo del Comune di Milano, la presidente del consiglio di zona 4 Loredana Bigatti, e i direttori artistici dei partner principali: per Milano Classica M. Fedrigotti, per Liederiadi Mirko Guadagnini, e per La Risonanza Fabio Bonizzoni, che illustrano le loro stagioni ed il loro ruolo all'interno del progetto.

 

Il testo comunicato dal Comune sull'incontro:

CULTURA. PRESENTATO OGGI DALL’ASSESSORE DEL CORNO IL PROGRAMMA 2016 DI PALAZZINA LIBERTY IN MUSICA


Milano, 1° febbraio 2016 – L’assessore alla Cultura Filippo Del Corno, questa mattina, nella Palazzina Liberty in Largo Marinai d’Italia, ha presentato il progetto “Palazzina Liberty in Musica”, promosso da Comune di Milano | Cultura, in collaborazione con i partner in residenza Milano Classica, Festival Liederìadi e La Risonanza e con la speciale partecipazione della Fondazione Mucha di Praga.
“Prosegue con la Palazzina Liberty il percorso iniziato da questa amministrazione per dare un’identità specifica forte ai luoghi della cultura milanesi – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno –. Dopo Palazzo della Ragione, sede storica e prestigiosa dedicata permanentemente  all’arte della fotografia; dopo la Galleria d’Arte Moderna che si è come il polo destinato prevalentemente ai linguaggi della scultura, dopo Palazzo Dugnani individuato come l’affascinante spazio in cui ospitare tutte le mostre di carattere scientifico; da oggi anche la Palazzina Liberty acquista un’identità artistica e culturale ben definita divenendo il luogo consacrato alla musica: un nuovo auditorium in città dove ascoltare musica, da quella barocca alla contemporanea, con un programma di qualità per repertori, interpreti, orchestre”.

Da settembre 2015 a luglio 2016 sono infatti in cartellone 92 concerti e 34 matinées per le scuole con il coinvolgimento di 71 soggetti musicali, fra cui i Conservatori di Milano, Como, Torino, Novara e la Civica Scuola di Musica “Claudio Abbado”.

Per l’occasione “Palazzina Liberty in Musica” si propone al pubblico con una campagna promozionale realizzata dal Settore Spettacolo del Comune di Milano in collaborazione con Milano Classica. Immagine testimonial è l’opera di Alphonse Mucha, Zdeňka Černŷ, the greatest Bohemian violoncellist per gentile concessione della Fondazione Mucha di Praga © Mucha Trust 2016. Il ritratto della violoncellista – ideale tributo alla vocazione e allo stile art nouveau della Palazzina – impreziosisce il logo, ideato dalla Direzione Specialistica Comunicazione del Comune di Milano e autorizzato dalla Fondazione Mucha di Praga che ha preso parte attiva al lancio del progetto. Lo completa la realizzazione del sito web dedicato, www.palazzinalibertyinmusica.it, con pubblicazione degli eventi in cartellone, materiali stampa e documentazione tecnica ad uso del pubblico.

Gioiello di art nouveau progettato dall’architetto Migliorini nel 1908 all’interno dell’antico Verziere di Corso XXII marzo, in origine centro di contrattazione per i mercanti, poi laboratorio teatrale di Dario Fo e Franca Rame e, dai primi anni ’90, sede della Civica Orchestra di Fiati di Milano e dell’Orchestra da Camera Milano Classica, la Palazzina Liberty ha accolto per oltre un secolo quella pluralità di voci del costume, della cultura e dell’arte che da sempre il Comune di Milano promuove in dialogo con la cittadinanza e i suoi interpreti. Raffinata e raccolta, la “perla bianca” nel parco di Largo Marinai d’Italia ancora ospita spettacoli teatrali, recital di poesia, dibattiti e sfilate di moda, ma è la produzione concertistica che da tempo ormai la connota e che oggi ci porta a identificarla come nuovo centro per la musica, dai generi dell’antico-barocco alle frontiere della nuova musica, con incursioni nel rock e nel jazz per un pubblico di ogni fascia d’età e interesse.

Lo dimostrano anzitutto le stagioni in residenza per l’anno 2015/16, eccellenze nel repertorio strumentale e vocale dal XVII al XIX secolo e oggi partner del Comune di Milano. In primis Milano Classica, la formazione erede dell’Angelicum, giunta alla sua XXIV edizione e diretta da Michele Fedrigotti. Porta la sua firma la folta programmazione che costituisce il corpus centrale del cartellone di “Palazzina Liberty in Musica”, anche grazie alla presenza di ospitalità quali Conservatorio di Musica “G.Verdi” di Milano, SIMC Società Italiana di Musica Contemporanea - Novurgìa, Le Cameriste Ambrosiane, Il Clavicembalo Verde, la casa discografica Stradivarius, Pianofriends, Acitko Associazione culturale Italia Corea.

In residenza per il primo anno è il Festival Liederìadi, unica stagione concertistica italiana dedicata alla musica vocale da camera internazionale. Fondato nel 2006 dal tenore e direttore Mirko Guadagnini, il festival festeggia quest’anno il traguardo del decennale; prossime date in programma: 7 febbraio, 13 marzo, 10 aprile, 22 maggio, 20 giugno, 18 e 25 settembre 2016.

La prima stagione stabile di musica barocca su strumenti d’epoca in Palazzina Liberty è proposta da La Risonanza, fondata nel 1996 da Fabio Bonizzoni, direttore e presidente dell’Associazione Hendel, al suo esordio in Liberty con il ciclo “Vent’anni fra le note”, omaggio al 20° anniversario dell’ensemble. Dopo il concerto inaugurale del 21 gennaio scorso, i prossimi si terranno nelle date 18 febbraio, 10 marzo, 13 aprile, 26 maggio e 8 giugno 2016.

Si segnala inoltre la XXXIV edizione del festival in memoria di Rocco Peruggini Gli incontri con la Chitarra, promosso dall’Associazione Ateneo della Chitarra (date: 27 febbraio, 5 marzo e 28 maggio 2016); il concerto “Dal mito alla vita” del 6 marzo 2016, commissionato dalla Presidenza del Consiglio di Zona 4 - Milano al Coro Cantosospeso, fondato nel 1987 da Martinho Lutero e ispirato ai principi musicali, estetici e filosofici del suo maestro Luigi Nono; il concerto del 13 giugno 2016 a cura di Divertimento Ensemble, il complesso diretto da Sandro Gorli, dedito al repertorio cameristico, fra i più rappresentativi della nuova musica.

Speciale attenzione è riservata alle scuole con i progetti didattici di Milano Classica e gli appuntamenti del Festival Meetings, protagoniste le SMIM della Regione Lombardia. Novità nel cartellone 2015/16 della Liberty per ragazzi è “Il teatro della musica”, rassegna di spettacoli didattici proposti da La Sala dei Tanti di Marcella Bassanesi in collaborazione con la Civica Orchestra di Fiati. Dopo il successo di “Favole al sassofono” dello scorso dicembre, lo spettacolo in programma per le scuole nelle date 11, 15, 16 e 17 marzo 2016 sarà il canovaccio della Commedia dell’Arte “Le note di Arlecchino”.

 

24 gennaio Milano Palazzina Liberty

Mozart kv 413, 414, 415

Nel 5° concerto della stagione orchestrale di Milano Classica M. Fedrigotti è solista nell'esecuzione dei tre concerti per pianoforte e orchestra di W. A. Mozart kv 413, 414 e 415.

Concertatore al violoncello Marcello Scandelli.

Palazzina Liberty, ore 10.45

17 gennaio Malnate

Si conclude con il terzo incontro la serie di incontri di Bach to the future, proposta di concerti per il Comune di Malnate, con un programma dialogato sull'influenza di Bach su compositori successivi. Musiche di Chopin, Mendelssohn, Schumann

Lello Narcisi, flauto, M. Fedrigotti, pianoforte

 

Bach to the future!