Collaborazioni

Luciano Chailly

Luciano Chailly, fratello della madre Silvana Chailly in Fedrigotti, è lo zio musicista di M. Fedrigotti.

La sua affettuosa presenza ha esercitato una significativa influenza fin dall'infanzia.

Nel corso degli anni Fedrigotti ha eseguito spesso sue opere, solistiche (Sonata tritematica n°1, Variazioni nel sogno, Filigrana), da camera (Sonate tritematiche, per vl e pf con A. Carfi, per vcello e pf con Donna Magendanz Guarino, per 2 pf con D. Lorenzini; Triplum, per vl e 2 pf con A. Carfi e D. Lorenzini; estratti da Procedura penale, con D. Mazzuccato, sopr, e A. Antoniozzi, baritono), Improvvisazione n° 14, con i fratelli Francesco e Stefano Parrino, (Triplum, versione per vl e 2 pianoforti, con A. Carfi e D. Lorenzini, e con orchestra la versione per vl, pf e orch, con C. Rossi e l'Orchestra sinfonica di Sanremo, 1976) e in orchestra (Ferrovia soprelevata, parte per pf a 4 mani, con F. Rivabene; Milano, giugno 2009, orchestra Milano classica, dir. G. Capuano).

E' della fine degli anni '70 la registrazione, per un LP della Rusty Records, della Sonata tritematica per violino e pf con A. Carfi .e della Sonata tritematica per 2 pianoforti con D. Lorenzini. Dello stesso periodo è la registrazione per la RAI TV del Triplum per vl e 2 pf.

Fedrigotti è stato anche per un anno (l'VIII° corso) allievo di composizione nella classe dello zio presso il Conservatorio di Milano.

 

ASCOLTI

Sonata tritematica per violino e pianoforte; A. Carfi, vl

 

Nel 2000 sono varie le celebrazioni dell'80° compleanno di Luciano Chailly; tra queste Fedrigotti partecipa ad alcuni concerti, a Ferrara, città natale, presso il Teatro Comunale, il 22 gennaio, a Pieve di Ledro il 2 agosto,  e a Milano il 16 dicembre, alla Società Umanitaria, nel salone degli affreschi ("Taccuino segreto di un musicista").

Qui di seguito alcuni link relativi alla giornata di Ferrara.

 

 

 

2009

Nel giugno 2009 al Piccolo Teatro Studio di Milano viene realizzata una ripresa "Moderna" di Ferrovia soprelevata l'opera di Chailly su libretto di Dino Buzzati, prima rappresentazione dopo la prima storica del 1955 al Donizetti di Bergamo.

L'orchestra è Milano classica, e per la parte di pianoforte a 4 mani vengono coinvolti Michele Fedrigotti e Francesca Rivabene.

 

2012

 

Ricorre nel 2012 il decennale della scomparsa di L. Chailly

All'inizio dell'anno, Fedrigotti inserisce un suo ricordo musicale, attraverso la citazione di suoi temi e ritmi da Ferrovia soprelevata e dalla Toccata per archi, nelle musiche scritte per lo spettacolo per bambini del Teatro Gioco Vita di Piacenza "Piccolo Asmodeo", dal tema sorprendentemente vicino a quello di Ferrovia soprelevata di Chailly-Buzzati: la storia parla di un piccolo diavolo che viene inviato sulla terra con il compito di "conquistare" un'anima, e attraverso l'incontro con questa finisce per poter vivere una trasformazione finale.

La partitura è dedicata, in memoriam, allo zio Luciano.

Varie manifestazioni sono poi organizzate in ricordo di Chailly e della sua musica.

L'Associazione Le altre note coinvolge  Floriana Chailly, figlia maggiore di Luciano,  Angelo Foletto, critico musicale, e Michele Fedrigotti in un ricordo, in parole, musica ed immagini, a Bormio il 3 marzo, in cui vengono eseguite, per pianoforte, la Sonata tritematica n°1, le Variazioni nel sogno e Filigrana.

Album fotografico

 

Il 12 e 13 maggio il Comune di Milano organizza, sul modello già realizzato a Berlino, Milano Piano City: una presenza diffusa di esecuzioni pianistiche in molti luoghi istituzionali ed in case private, aperte all'interesse ed alla partecipazione degli amatori del pianoforte.

 

Fedrigotti partecipa, oltre ad un concerto con Francesca Rivabene, al Museo del Risorgimento il 12, su repertorio "giardiniero", con un concerto "Chopin-Chailly", in cui si mettono a confronto la Sonata tritematica n°1, le Variazioni nel sogno e Filigrana, opere di periodi diversi della produzione di Chailly, con opere di Chopin, evidenziando derivazioni ed affinità, poetiche e di scrittura; ciò il 13 maggio, al mattino a casa Fedrigotti-Chailly,  ed alla Palazzina Liberty  nel pomeriggio.

 

Il 22 e 24 agosto, nel festival "Le altre note" organizzato dall'omonima Associazione,  Fedrigotti riesegue a Bormio e a Livigno la Sonata tritematica n° 8 per violino e pianoforte con il violinista F. Parrino.

 

Il 27 settembre a Milano, nel primo concerto del 1° Festival Solo Piano, incentrato su coppie di autori a confronto, Fedrigotti dedica ancora il programma a F. Chopin e Luciano Chailly.

 

 

E' poi del 5 dicembre un ricordo di Chailly presso il Conservatorio di Milano, che lo ha visto lungamente docente di composizione. Fedrigotti partecipa con l'esecuzione della Sonata tritematica n° 1.

 

 

L'ultima serata del Festival Kawai a Ledro 2012 è dedicata alla memoria di Luciano Chailly, e M. Fedrigotti partecipa con brani per pianoforte solo, le Istantanee di Anna Maria (1950), la Sonata tritematica n°1 (1951) e le Variazioni nel sogno (1971), la Sonata tritematica n° 8 per violino e pianoforte (1954) e l' Improvvisazione n° 14, per trio fl, vl e pf (1999) con i fratelli Francesco e Stefano Parrino.

 

Photogallery

 

2013 Musica, Maestra!

(Dietro un grande uomo c'è sempre una grande donna (Virginia Woolf)

Il 14 maggio 2013, per il 92° compleanno di Anna Maria Motta, moglie di Luciano, Michele F. e Floriana Chailly pensano ed organizzano, coinvolgendo Angelo Foletto, un festeggiamento basato su un ricordo di Luciano e AnnaMaria, attraverso la proiezione di un estratto del documentario di Joe Fallisi andato in onda per Tele + 3 nel 1996, in cui vengono intervistati entrambi, l'esecuzione di musiche di Luciano e la presenza di alcuni amici, tra cui Angelo Foletto e Joe Fallisi, appunto, e Marcello Abbado.

VIDEO ISTANTANEE DI ANNA MARIA

VIDEO FUGHETTA PER ORGANO

VIDEO SONATA TRITEMATICA n° 1

VIDEO IMPROVVISAZIONE N° 14

 

2014 Milano Classica Palazzina Liberty

Il 12 ottobre 2014, in occasione di un concerto dell'orchestra di flauti del Conservatorio G. Verdi di Milano diretta da Diego Collino in Palazzina Liberty a Milano in collaborazione con Milano Classica, a causa di un'improvvisa indisposizione della voce recitante, M. Fedrigotti è coinvolto in questo ruolo nell'esecuzione del brano

Concerto notturno Lirica per voce recitante e 12 flauti su versi di U. Stenta (1978)

Ascolto

 

2015 settembre NoMus, Museo del '900

Il Museo del '900 organizza una mostra ed una serie di concerti dedicati a L. Chailly con il titolo "Omaggio a Luciano Chailly, il Tritematico"

All'interno dell'iniziativa  M. Fedrigotti partecipa ad una serata il 15 settembre con il chitarrista Eugenio Della Chiara, eseguendo, dal repertorio per pianoforte solo, Istantanee di anna Maria, Sonata tritematica n°1, Due istantanee, Variazioni nel sogno, Filigrana.

 

 

2016 Milano Classica Palazzina Liberty

Come ultimo concerto della stagione da camera 2015/2016 di Milano Classica Fedrigotti ripropone il récital pianistico Chailly-Chopin, in sostituzione di un omaggio più completo previsto con la partecipazione di Anahi Carfi al violino, poi indisposta, e Eugenio Della Chiara alla chitarra.

Il concerto prevede un particolare interesse alla natura della scrittura e del pensiero pianistico di Chailly, nel suo essere espressione di una drammaturgia interiore legata al suo teatro ed a legami con la scrittura di F. Chopin, come già Fedrigotti ha proposto altre volte negli anni scorsi (vedi 2012).

4 febbraio 2018 Milano Palazzina Liberty
Una relazione feconda

 

M. Fedrigotti è impegnato, nella stagione da camera di Milano Classica, in un concerto con il contrabbassista Federico Bagnasco.
Il programma nasce intorno all'idea di ripresentare Strutture (1976) di L. Chailly, ultimo brano eseguito di un percorso cronologico dedicato a musiche di autori che manifestano appunto una felice relazione, caratterizzata dal manifestarsi e svilupparsi di notevoli energie creative, nella ricerca musicale del '900, tra Germania e Italia.
La sperimentazione e creazione di nuovi ambiti dal punto di vista armonico e dell'uso delle forme, vista sia nel rapporto tra Hindemith e Chailly che nell'importanza del portato dodecafonico, in Henze e nella sua assunzione italiana in Dallapiccola e nello stesso Chailly, è un ritrovare una parte importante della nostra memoria storica  e formazione musicale attraverso il lavoro di alcuni dei protagonisti del '900.

Una relazione feconda

Ricerca e tradizione del‘900 tra Germania e Italia

P. Hindemith Sonata

H. W. Henze Serenade percontrabbasso solo

L. Dallapiccola Quadernomusicale di Annalibera per pianoforte solo

L. Chailly Strutture

Federico Bagnasco, contrabbasso

Michele Fedrigotti, pianoforte


Luciano Chailly e Paul Hindemith in un corso di composizione di Hindemith


Luciano Chailly

Luigi Dallapiccola

Dallapiccola con la figlia Annalibera

Hans Werner Henze

Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo